LICEO SCIENTIFICO

Quadro orario Sbocchi professionali

 

LICEO SCIENTIFICO con opzione  SCIENZE APPLICATE Clicca QUI

Il liceo scientifico ha lo scopo di preparare i giovani che vogliono iscriversi alle facoltà scientifiche, così come il classico è finalizzato alla preparazione per le facoltà umanistiche.

I programmi lasciano uno spazio maggiore alla matematica e alla lingua straniera, il cui studio prosegue per tutti e cinque gli anni.

Il liceo scientifico offre una base culturale generale per seguire un indirizzo universitario di tipo tecnico-scientifico, anche se non tralascia una preparazione umanistica. A differenza del classico che abitua gli studenti a un apprendimento deduttivo (dal generale al particolare), lo scientifico indirizza ad una osservazione induttiva (dal particolare al generale), che è la metodologia propria delle scienze.

Obiettivi generali

“Nessuna indagine umana può essere chiamata vera scienza se non può essere dimostrata matematicamente”.
Leonardo da Vinci (1452-1519)

approfondire la connessione tra cultura umanistica e sviluppo dei metodi critici e di conoscenza propri della matematica e delle scienze naturali;

seguire lo sviluppo scientifico e tecnologico, consapevoli delle potenzialità e dei limiti degli strumenti impiegati per trasformare l’esperienza in sapere scientifico;

individuare rapporti storici ed epistemologici tra logica matematica e logica filosofica;

individuare le analogie e le differenze tra i linguaggi simbolico-formali ed il linguaggio comune;

individuare le interazioni sviluppatesi nel tempo tra teorie matematiche e scientifiche e teorie letterarie, artistiche e filosofiche.

Obiettivi di indirizzo

“Non c’è nessuna branca della matematica, per quanto astratta, che prima o poi non sarà applicata a fenomeni del mondo reale”.
Nikolai Lobatchevsky (1792-1856) – Matematico

L’insegnamento delle discipline scientifiche è finalizzato all’acquisizione di conoscenze consapevoli delle implicazioni culturali che la tecnologia comporta, partendo, ove è possibile, dall’esperienza quotidiana degli allievi, per tendere a un’opera di razionalizzazione delle esperienze e delle conoscenze.

Pertanto deve sviluppare:

l’attitudine a un lavoro sistematico e di confronto tra idee;

la capacità di correlare i fenomeni esaminati con altre situazioni reali in cui siano in gioco gli stessi principi;

la capacità di formulare ipotesi di interpretazione dei fenomeni, traendone conseguenze ed individuando procedure di verifica;

atteggiamenti razionalmente critici nei confronti delle informazioni, opinioni e giudizi su fatti relativi alle scienze in generale, diffusi dai mezzi d’informazione;

usare procedure logico-matematiche, sperimentali e ipotetico-deduttive proprie dei metodi di indagine scientifica;

individuare i caratteri specifici e le dimensioni tecnico-applicative dei metodi di indagine utilizzati dalle scienze sperimentali.

Queste finalità vengono perseguite attraverso uno sviluppo mirato dei contenuti disciplinari.